domenica 17 novembre 2013

Da Donato Pizzeria Trattoria, Il nuovo pignatiello di pasta con i polpi affogati

Pignatiello Da Donato di pasta di pizza con Polipetti affogati
Via Tribunali, quella che chiamo Via della Pizza, il sabato sera. Ci siete stati?
Ieri sera dopo un pittoresco giro per pastori a San Gregorio Armeno - dove ancora in questo we si può camminare - ho pensato di mangiare una pizza.
Ho passato in rassegna le principali pizzerie di valore e alcune trattorie. Tutto pieno. File da mezz'ora a un'ora. L'ultima è stata la Figlia del Presidente, che ho visto assediata.

Allora ho fatto mente locale. Un imperativo: ambiente grazioso e pizza e antipasti buoni. Il ragionamento mi ha portato da Da Donato, di fronte a porta Nolana.
Un assaggio di parmigiana di melanzana (eccellente), un assaggio di friarielli e una pizza.
Ho ammirato il tegamino di pasta di pizza traboccante di polipetti affogati (novità recente!) di Marilena Amoroso, la chef e patron del locale che con il marito Ciro rende gradevolissima l'atmosfera di  questo piccolo localino di borgata, collocato in un angolo buio e triste della città.
Il loro merito - essendo questo locale sempre pieno - è quello di essere riusciti a portare un pò delle belle maniere di Napoli anche in un posto apparentemente senza speranze.
Ma c'è un altro esempio, poco più avanti, in una traversina: Enzo Piccirillo con la sua La Masardona, regno della Pizza fritta.
Da Donato provate anche la pizza al ragù: eccellente, con la Provola affumicata.

Troveremo Da Donato (e molte altre), che è anche Trattoria alla presentazione del libro di Giulia Cannada Bartoli: il 19 novembre (ore 17,00) alla Biblioteca Nazionale. Siamo compagne di assaggio!