venerdì 21 giugno 2013

Napoli, presentazione della Pizzologia di Ciro e Antonio Oliva alla Sanità


Inaugura mercoledì 26 giugno in via Arena della Sanità 7 il nuovo ambiente dedicato all’asporto della storica Pizzeria Oliva nota anche come Concettina ai Tre Santi, A curare il progetto del nuovo spazio, è stato l’architetto Pasquale Neutro, che ha scelto i toni caldi del rosso, della terra bruciata e della pietra lavica preservando, pur nella cura dei dettagli, la semplicità complessiva dell’insieme affinché davvero tutti possano sentire l’ambiente come qualcosa di familiare e accogliente. Dopo i lavori di rinnovamento che tre anni fa hanno dato alla sede storica - nata oltre sessanta anni fa accanto all'edicola votiva dei Santi Anna, Alfonso e Vincenzo, un aspetto più confortevole e curato - oggi Antonio e suo figlio Ciro, pizzaioli da quattro generazioni, lanciano un articolato progetto di rinnovamento della propria arte: più solidarietà, più ingredienti di eccellenza e più cura negli spazi. Il tutto per accogliere il Quartiere che da sempre benevolmente ha accompagnato la famiglia ma anche per stuzzicare i foodies di ogni dove che conoscono gli Oliva come sinonimi di accoglienza, pizza e fritti di leggeri e di qualità.
L'appuntamento – ideato da CdiGusto - è concepito come una giornata di festa articolata in tre momenti distinti e complementari: La presentazione della Pizzologia riservata alla stampa e agli operatori del settore alle 13,30 (per accrediti: cdigusto@email.it – 3475650976); il tour guidato “Sanità we love you” per passeggiare dopo pranzo tra le bellezze del Rione e visitare le Catacombe di San Gaudioso (per accrediti: cdigusto@email.it – 3475650976) e infine alle 17,30 “Nuje ca’ facimmo fummo”: la messa in scena delle antiche voci dei friggitori e pizzaioli di Napoli, la festa del popolo e della pizza con un prestigioso incontro tra cibo e cultura diretto dal regista Pasquale Della Monaco con la compagnia del Centro Incontri delle Arti "Vulcano Metropolitano" (ingresso libero).
Il cammino di restyling del lavoro della Pizzeria Oliva parte con la presentazione alla stampa di un nuovo menù, nel quale non poteva mancare un doveroso omaggio a uno degli artisti più amati al mondo e originario del Quartiere: il Principe Antonio De Curtis, in arte Totò. La “Pizzologia - una rosa di pizze incentrata sull’idea degli Oliva dei grandi classici della Tradizione - contiene e si accompagna a una selezione di prodotti curati dalla giornalista enogastronomica Monica Piscitelli, campanacheva, e si avvale del progetto grafico dell’agenzia Startmedia di Aurelio Speranza.
A partire dal 26 giugno, la Pizzologia degli Oliva potrà essere gustata "da tutti" anche a casa propria. Sulla falsa riga della pizza “ogge a otto” che Concettina, la bisnonna del giovane e vulcanico Ciro Oliva, faceva fuori dal suo basso decenni fa, oggi Oliva lancia ufficialmente la “Pizza sospesa”: una pizza da portare a casa anche per chi non la può acquistare, Un “Fondo pizza”, alimentato dei contributi della casa e dei benefattori della città, renderà possibile sfornare, ogni giorno, qualche Margherita o Marinara, non diversamente da quanto accadeva, e ancora avviene, con il caffè offerto al bar nei quartieri più popolari di Napoli. “Istituzionalizziamo, sostanzialmente, una abitudine che già da tempo è nostra - afferma Ciro Oliva - ma, con l’occasione dell’inaugurazione del nuovo locale, vogliamo farla conoscere di più perché diventi davvero un modo di offrire un aiuto concreto, semplice e discreto a chi è in difficoltà. Vogliamo che la gente si senta a proprio agio in questo nuovo spazio. Vogliamo che a nessuno sia negata una pizza”. Accrediti: cdigusto@email.com.

Nessun commento: