martedì 26 febbraio 2013

International Choco Awards: i risultati. Le mie impressioni fiorentine

Arrivato al tavolo numero 4 della giuria internazionale riunita all'Hotel Centrale di Firenze per l’International Choco Awards, il cremino con la liquirizia (potete vedere sotto che valutazione ne ha dato, infatti, il Premio) ha cominciato a mandare i suoi effluvi.
M.Meschini - M.Christy foto monicapiscitelli
Dopo aver assaggiato tanti vini, piatti e pizze, posso dire che dal punto di vista della degustazione tecnica di un cioccolato, anche questi può trafiggerti il cuore e condurti sulla soglia delle lacrime.
La tappa italiana della competizione che vede confrontarsi i migliori cioccolati del mondo, e che vedrà la gran finale a ottobre a Londra, si è svolta  nei giorni scorsi. Ieri, secretati fino all’ultimo momento, se ne annunciano i vincitori.
Possibile che Nord, Centro e Sud della Penisola abbia gusti diversi? Ebbene a sentire Monica Meschini, presidente della Giuria italiana e degustatrice di cioccolato da oltre 20 anni, si.
polentina pulisci palato Marino foto mp
 Per questa ragione con la collaborazione del degustatore ed esperto Giustino Catalano, la rappresentanza dei degustatori del Sud, per l’edizione 2013, vede una massiccia partecipazione di chef, degustatori e giornalisti delle regioni meridionali.  
Ed io sono una delle degustatrici selezionate.
gran manifattura fotomonicapiscitelli
Cosa ci vuole per degustare il cioccolato? Un bagaglio sensoriale sviluppato, oggettività e buon gusto. Un po’ quel che serve per la degustazione di ogni prodotto con, in più, delle precise indicazioni di pura tecnica.
Per riposare i sensi: mela verde, polentina (ottima perfino così quella del Molino Marino, sponsor) e acqua. A ogni sessione - secondo il metodo sviluppato dalla competizione che un'edizione fa ha inventato, accanto a quello mondiale, il round italiano - check dei sensi con un cioccolato di parametrizzazione. 
Poi vengono serviti gli esemplari numerati. Creme, tavolette,  praline e così via. Massimo silenzio e concentrazione. Poi ancora il "Palate check", con il supporto di Martin Christy, presidente ICA.
Insomma una degustazione molto interessante. Nella pausa, pranzo onesto da Il Gozzi al mercato di San Lorenzo (aperto solo a pranzo tel. 055 281941), trattoria che ha proposto una buona interpretazione della Ribollita, dei Ceci all'olio extravergine e del Baccalà alla vicentina. Inolte una chiacchierata con Francesco Spanò - presidente di Wine Town, manifestazione vinosa che anima il settembre della splendida città toscana, sulle migliori fiorentine di Toscana - essendo lui in giro con il collega Aldo Fiordelli (L'Espresso) e il re della chianina Simone Fracassi, a degustarne.
Non chiedetemi nulla, i suoi consigli sono coperti dal segreto industriale e saranno oggetto di prossimi approfondimenti. Vi rimando agli articoli di  Fiordelli. : )
i campioni di cremini e tavoletta foto mp
I vincitori: 
The Winners and World Finalists of the 2013 Italian National Competition are:
 
Bars
Bars – Flavoured dark chocolate

GOLD: Gardini – Fondente al caffè e cardamomo  (Coffee and cardamom)
SILVER: de Bondt – Gelsomino (Jasmin)
Bars – Stoneground ‘Alla pietra’ dark chocolate, flavoured or unflavoured
GOLD: Donna Elvira – Cioccolata Modicana Al Sale Mirroir Della Bolivia (Modican chocolate with Mirroir Bolivian Salt)
SILVER: Donna Elvira – Cioccolata Modicana Vaniglia (Modican chocolate with vanilla)
Bars – Flavoured milk chocolate
GOLD: Domori – Lattesal (with salt)
SILVER: Slitti – CaffèLatte
Filled chocolates – unflavoured dark
Unflavoured dark – Ganaches and truffles

GOLD: Torta Pistocchi Firenze – Tartufo Classico Fondente (Classic Chocolate Truffle)
Unflavoured dark – Nut pralines
GOLD: A Giordano – Giacometta (Giacometta handmade)
Unflavoured dark – Gianduiotto
GOLD: A Giordano – Gianduiotto A Mano (Gianduiotto Handmade )
NOMINATION: Guido Castagna – Giandujotto
Filled chocolates – flavoured dark
Flavoured dark – Ganaches and truffles

GOLD: Dolci Libertà – Tartufo alla Grappa di Moscato (Truffle with Grappa di Moscato)
SILVER: Slitti – Pepe di Penja (Penja pepper)
SILVER: Slitti – Frutto della passione (Passion Fruit)
SILVER: Luca Mannori – Ganache fondente al lampone (Dark chocolate raspberry ganache)
SILVER: Dolci Libertà – Tartufo con Barolo Chinato (Truffle with Barolo Chinato)
Nut based pralines and gianduja, enrobed whole nuts
GOLD: Guido Castagna – Pralina cannella e calendula (Cinnamon marigold praline)
Flavoured dark – Caramels
(Including unflavoured)

NOMINATION: Pasticceria l’Antica di Ernst Knam – Caramello salato (Salted caramel)
Fruit pastes, jellies/gelée, enrobed whole fruits
No awards given
Filled chocolates – milk (flavoured or unflavoured)
Milk – Ganaches and truffles
SILVER: Luca Mannori – Ganache al latte e al tè Earl Grey (Milk ganache with Earl Grey tea)
NOMINATION: Pasticceria l’Antica di Ernst Knam – OLTRE – Ganache al mango e pepe rosa e gelatina di frutto della passione (Mango ganache, passion fruit gelatine and pink pepper ganache)
Milk – Nut based pralines and gianduja
PRALINES
No awards given
GIANDUIOTTO
No awards given
UNFLAVOURED CREMINO
NOMINATION: Guido Castagna – Cremino Nocciola e Pistacchio (Hazelnut and Pistachio Cremino)
FLAVOURED CREMINO
GOLD: Gardini – Cremino liquerizia (Liquorice cremino)
SILVER: Gardini – Cremino amarena (Sour Cherry cremino)
Fruit pastes, jellies/gelée, enrobed whole fruits
GOLD: Dolci Libertà – Dragee con nocciole Piemonte IGP ricoperti con cioccolato al latte (Dragee whole Piemonte IGP hazelnut covered with milk chocolate)
Spreads
Spreads with dark chocolate

GOLD: Slitti – Gianera -  Gianduia fondente (Dark gianduia spread)
NOMINATION: Guido Castagna – Crema di nocciole +55 (Hazelnut dark chocolate spread +55)
Spreads with milk chocolate
NOMINATION: Pasticceria Vacchieri Marco – Dolci intuizioni – Crema gianduia (Milk gianduia spread)
NOMINATION: Slitti – Riccosa – Gianduia (Milk gianduia spread)
Più dettagli (fonte della classifica): Internationalchocoawards
la trattoria del Gozzi Firenze, foto monica piscitelli
 

Nessun commento: