domenica 24 febbraio 2013

1>3 marzo Agrosud a Napoli: il settore agricolo e zootecnico-. E la pizza fritta per solidarietà


Anche il Meridione ha il suo evento nazionale nel mondo agricolo. AGROSUD, la biennale dedicata all’agricoltura, si prepara a riaprire i battenti per l’edizione 2013 con la 4^ edizione della fiera dedicata alle tecnologie ed innovazioni applicate al settore agricolo e zootecnico, in programma alla Mostra D’Oltremare di Napoli dall’1 al 3 marzo 2013.
“Saranno più di un centinaio gli espositori presenti alla rassegna – spiega Salvatore Bonavita, presidente di AgroSud – distribuiti nei quattro saloni che caratterizzano AgroSud, vale a dire OrtoMed, ZootechMed, SILC Salone lattiero- caseario e AgroEnergy. La fiera, rivolta ad un pubblico di operatori specializzati, rappresenta un punto di riferimento per il Mezzogiorno d’Italia, presentandosi quale unico evento in grado di soddisfare pienamente le esigenze di ammodernamento, aggiornamento e approfondimento per gli operatori delle filiere agricole. E’ il primo esempio di fiera agricola in un’importante zona di produzione meridionale.”
Fin dalla prima edizione, Agrosud ha puntato i riflettori sulle due direttrici trainanti dell’agricoltura campana, ovvero la filiera zootecnica casearia, con il valore aggiunto fornito dalle produzioni bufaline, e rappresentata nel singolare appuntamento italiano che ospita la VII Mostra Nazionale della Bufala Mediterranea Italiana, e la filiera ortofrutticola, con il business dedicato al made in Italy dell’ortofrutta italiano.
“AgroSud rappresenta oggi un consolidato punto di riferimento per tutto il centro e sud Italia - continua Salvatore Bonavita - l’unica che favorisce un incontro business-to-business tra le Organizzazioni di Produttori e i responsabili della Grande Distribuzione Organizzata. In merito, è stato varato a supporto delle aziende il “Progetto Buyers OrtoMed” invitando e ospitando durante le giornate fieristiche i responsabili acquisti della GDO e delle maggiori piattaforme acquisti nazionali ed internazionali, insieme a una selezionata rappresentanza di delegati, ambasciatori e imprenditori provenienti da paesi europei ed extra europei.”

Quest’anno l’evento ha un taglio europeo e internazionale con la visita in fiera del gruppo brasiliano ASBRAER, l'Associazione Brasiliana di Assistenza Tecnica Statale e di Estensione Rurale. Ospiti della fiera anche una delegazione del gruppo “O.s.c.a.r.”, Ordine Speciale Consiglieri Agricoli a Roma, provenienti dalle ambasciate degli Stati Uniti, Belgio, Slovenia e Albania.
Non mancheranno momenti riservati agli appassionati di fotografia, con il concorso Photobuba, organizzato da Anasb e Compagnia degli Annutoli, e un momento dedicato ai produttori di formaggio da 100% latte di bufala, in gara per il premio Caciobù, organizzato sempre con l’Anasb (Associazione Nazionale Allevatori Specie Bufalina) insieme all’Onaf (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio).

AgroSud è anche un contenitore di iniziative speciali: con una missione solidale la pizzeria “Masardona”, ospitata in fiera, devolverà tutto il ricavato in favore dell’Ospedale Pediatrico Pausilipon di Napoli.

Convegni:
Anche quest’anno AgroSud scommette sulla convegnistica. A partire dal seminario inaugurale, venerdì 1 marzo incentrato sul tema del cammino della rucola verso l’Igp dove sarà affrontato anche il tema della prossima Pac (Politica agricola comunitaria), in base alla quale si definirà l’agricoltura dei prossimi sette anni, insieme all’Assessorato all’Agricoltura della regione Campania, agli operatori di ortofrutta e a Confagricoltura.
Nel pomeriggio, l’attenzione si sposta sulle tecniche di produzione di biogas con il convegno organizzato da Schmack che presenterà, tra l’altro, l'impianto compatto modulare EUCOmpact, una nuova concezione di digestore anaerobico alimentato da deiezioni animali e biomasse solide.
Sempre di pomeriggio, Assalzoo terrà un convegno sulle nuove soluzioni per una corretta ed equilibrata nutrizione delle bufale da latte, secondo lo standard di riferimento europeo indicato nelle Buone Pratiche Agricole (BPA).
Sabato 2 marzo l’Ordine degli Agronomi e forestali di Napoli organizza un seminario sul ruolo del dottore agronomo nell’ambito delle diverse filiere agroindustriali con particolare attenzione alla parte che svolgeranno i Piani di azione nazionali (Pan). Sempre al mattino un incontro con Coldiretti per parlare del patrimonio dell’ortofrutta campano, rappresentato dalla mela annurca. A seguire un dibattito sugli aspetti ambientali e di sicurezza nel lavoro agricolo organizzato da Certiquality in collaborazione con docenti dell’Università di Napoli “Federico II”. Nel pomeriggio Bayer CropScience darà spazio all’orticoltura con particolare riferimento all’innovazione e alle tecniche e prodotti fitosanitari a basso impatto ambientale.
Domenica 3 marzo si parlerà di Bufala mediterranea con un approfondimento dedicato alla nuova normativa regionale sull’utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento e delle acque reflue derivanti da aziende zootecniche. E anche di tracciabilità come strumento di efficienza e innovazione per nuove opportunità di business con l’azienda di etichettatura AbDistribution.

I Saloni:
AgroSud si articola in quattro saloni specializzati. Gli spazi espostivi sono organizzati in modo da avvicinare le diverse filiere di produzione: all’arrivo in fiera i visitatori incontrano subito gli allevatori e gli espositori nei padiglioni ZootechMed e SILC, per poi proseguire e conoscere le nuove tecnologie applicate al settore zootecnico e alle energie rinnovabili, esposte nell’area AgroEnergy, e quelle applicate al settore ortofrutticolo e di fresca produzione, nel padiglione OrtoMed.

ZootechMed è la vetrina della zootecnia mediterranea. In esposizione vi è tutto quanto può servire all’allevatore: dai mangimi ai foraggi, dagli integratori ai prodotti veterinari alle attrezzature meccaniche. Particolare attenzione sarà rivolta alle principali specie allevate nel mezzogiorno, con un’area dedicata all’esposizione dei migliori esemplari della specie Bufala Mediterranea Italiana.

Il Salone dell'industria lattiero-casearia si avvale delle principali aziende della filiera lattiero casearia che espongono in fiera i prodotti più innovativi, dalla raccolta e stoccaggio della “materia prima latte” alla lavorazione e trasformazione in prodotto finito, fino all'imballaggio e la conservazione per la vendita.
AgroEnergy è la rassegna dedicata alle fonti energetiche rinnovabili, rivolta principalmente al settore agricolo e zootecnico. Ad AgroEnergy si confrontano produttori e attuatori delle più recenti tecnologie per lo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili in agricoltura, semi per colture energetiche, biodiesel, digestione anerobica, pirolisi e gassificazione, cogenerazione, solare termico e fotovoltaico, eolico e pompe di calore.
OrtoMed è il salone dell'ortofrutta del Mediterraneo: abbraccia le maggiori filiere agricole e ne promuove e sostiene le iniziative in ambito nazionale e internazionale. OrtoMed si rivolge alla classe imprenditoriale appartenente al settore agricolo realizzando una manifestazione capace di rispondere alle differenti esigenze dei numerosi attori del comparto ortofrutticolo.

La fiera sarà aperta solo agli addetti al settore da venerdì a domenica ore 9:00 – 18:30. Info su www.fieraagrosud.it e info@fieraagrosud.it oppure allo (+ 39) 081.2580367.

Nessun commento: