giovedì 8 novembre 2012

15 > 19 NOVEMBRE 2012 Arriva Bianchirpinia ad Aiello del Sabato


Dopo il rilancio di Taurasi Vendemmia, il calendario delle rassegne vinicole italiane saluta il ripristino di un evento interamente dedicato ai più importanti vini bianchi della provincia di Avellino.
Ad oltre un lustro dall’ultima edizione, celebrata all’interno della rassegna enogastronomica “Terra Mia” di Atripalda (Avellino), ritorna infatti BianchIrpinia, la manifestazione promossa dall’agenzia di comunicazione integrata Miriade & Partners S.r.l. insieme alle 41 aziende partecipanti per presentare a stampa specializzata nazionale ed internazionale e agli operatori di tutta Italia le ultime annate di Fiano di Avellino e Greco di Tufo Docg.
L’evento – che si avvale della sponsorizzazione tecnica di Sistemi, Ais - Delegazione di Avellino, Grafica Metelliana, Hotel Civita, Sole Azzurro e Tommaselli Autoveicoli concessionaria Mercedes Benz (auto ufficiale dell’evento) - si terrà in Irpinia, presso l’Hotel “La Locandina” di Aiello del Sabato (Avellino), da giovedì 15 a lunedì 19 Novembre 2012.

Una collocazione temporale non casuale: per la prima volta viene proposto in periodo autunnale-invernale un evento di approfondimento sui vini bianchi, generalmente protagonisti nelle stagioni più calde. Una scelta fortemente voluta per dare piena dignità ai grandi bianchi campani (e irpini in particolare), sottolineando una volta di più quanto sia importante e per certi versi necessario confrontarsi con questi vini dopo un adeguato tempo di affinamento. Espressioni territoriali che hanno nel loro dna il passo del maratoneta e non quello del velocista, che nelle migliori espressioni sanno regalare emozioni a distanza di decenne e che iniziano a farsi capire in tutta la loro forza e complessità ad almeno un anno dalla vendemmia. In un format del genere, dunque, si sposta in secondo piano l'aspetto “anteprima”, con relativa corsa a giudizi e valutazioni su vini non pronti, privilegiando in compenso l'aspetto relativo all’approfondimento, nonché alla destagionalizzazione del consumo e dell'analisi: è sempre il giorno giusto per stappare un Fiano o un Greco di qualità, soprattutto quando la partita si gioca sul terreno della longevità e della versatilità a tavola.
In campo i fuoriclasse, quindi, ma quando sono in piena forma: BianchIrpinia è un match che si gioca nel clou della stagione, quando Messi e Ronaldo sono al top della condizione e non quando sono limitati dalla preparazione e dai ritmi del calcio di agosto…
Si conferma dunque quel percorso “orizzontale” tra l’azienda promotrice della rassegna e le cantine irpine, formula che tanto successo ha riscontrato negli ultimi due anni e che sta di fatto contribuendo alla costruzione di un modello del tutto nuovo per la provincia di Avellino - ma non solo - che vede protagonisti i veri attori della vitivinicoltura irpina, con un forte rilancio di comunicazione e approfondimento per quella che è di fatto una delle coppie territoriali in bianco più apprezzate al mondo.
BianchIrpinia 2012 si focalizza principalmente sulla vendemmia 2011 di Greco di Tufo e Fiano di Avellino, ma le aziende partecipanti potranno proporre in degustazione anche i loro cru e selezioni di altre annate che si avvalgono di affinamenti prolungati, senza trascurare la possibilità di assaggiare gli altri bianchi irpini, dall’ Irpinia Coda di Volpe all’Irpinia Falanghina, passando per l’Irpinia Bianco e il Greco Musc’.
BianchIrpinia 2012 è una rassegna a numero chiuso riservata a giornalisti, comunicatori enogastronomici, operatori ho.re.ca. e consumatori-appassionati consapevoli, alla quale si potrà partecipare esclusivamente su invito, previa prenotazione e conferma. L’obiettivo principale è quello di coinvolgere un pubblico qualificato, in grado di fare da cassa di risonanza in termini commerciali e di comunicazione, consentendogli di assaggiare le ultime annate nelle migliori condizioni possibili, da un punto di vista ambientale, temporale e di servizio.
Come sperimentato nelle ultime edizioni di Taurasi Vendemmia, non saranno previsti banchi d’assaggio con somministrazione da parte delle aziende: tutti i giornalisti e gli operatori che parteciperanno alla rassegna, infatti, avranno a disposizione una postazione dove assaggiare seduti e con calma i vini in degustazione, con il servizio assicurato dall’Associazione Italiana Sommelier.
A tal fine saranno programmate per i giornalisti e gli operatori invitati due ampie sessioni di assaggio che daranno la possibilità di assaggiare tutti i Greco di Tufo in degustazione e tutti i Fiano di Avellino. In entrambe le sessioni verrà predisposta una sezione dedicata agli altri bianchi prodotti in Irpinia (Coda di Volpe, Greco Musc’, Falanghina, Irpinia/Campania Fiano e Greco).
Il tasting di BianchIrpinia 2012 sarà arricchito con la predisposizione del Salotto Irpinia: parallelamente allo svolgimento delle due sessioni tecniche, infatti, verrà allestita una sala dedicata a cui avranno libero accesso le aziende partecipanti alla rassegna. In questo spazio sarà possibile testare tutti i vini proposti in degustazione dalle altre aziende e allo stesso tempo incontrare i giornalisti e gli operatori che intendono confrontarsi con gli artefici dei vini assaggiati nella sala tecnica e ricevere ulteriori informazioni e dettagli in proposito, offrendo allo stesso tempo feedback sulle impressioni ricavate dal tasting.
Si confermano anche le sezioni serali di BianchIrpinia 2012, così come sperimentato per Taurasi Vendemmia. I giornalisti avranno dunque la possibilità di effettuare delle visite presso le aziende partecipanti alla rassegna che avranno espresso disponibilità ad accoglierli. Infine, altra iniziativa in continuità con la rassegna dedicata al Taurasi, si proseguirà nel lavoro della Commissione Tecnica Territoriale, formata da produttori, agronomi ed enologi operanti in provincia di Avellino, che aiuteranno con contenuti tecnici ed analisi approfondite a chiarire ogni aspetto relativo alle nuove annate e alle zone di produzione.
Ecco le quarantuno aziende partecipanti:
Antica Hirpinia
Azienda Agricola Pierluigi Zampaglione
Bambinuto
Benito Ferrara
Calafè
Cantine Dell'Angelo
Cantine del Barone
Ciro Picariello
Colli di Castelfranci
Colli di Lapio
Contrada Vini
Contrade di Taurasi
D'Antiche Terre
Di Marzo
Di Prisco
DonnaChiara
Feudi di San Gregorio
Fonzone
Fratelli Urciuolo
Joaquin
La Marca Vini
La Molara
Masseria Murata
Mastroberardino
Montegloria
Montesole
Pietracupa
Rocca del Principe
Salvatore Molettieri
Sella delle Spine
Tenuta Cavalier Pepe
Tenuta Ponte
Tenuta Sarno
Terredora
Torricino
Vadiaperti
Vesevo
Vigne Guadagno
Villa Raiano
Villa Diamante
Villa Matilde

Nessun commento: